Categorie
amministratori aria fritta Educazione la buona scuola ministro dell'istruzione Politica populismo renzi riforma scolastica Scuola

L’talia degli ominicchi e della educazione autoritaria.


IMG_5331

Colgo l’occasione dell’insediamento dell’ennesimo nuovo ministro (ripercorrendo con sgomento il triste declino dei ritratti presenti nella sala dei ministri a Viale Trastevere) per ribadire alcuni concetti che ad ogni passo ritornano come corsi e ricorsi.

L’ambiente dove ho passato la maggior parte della mia vita lavorativa, da figlio di maestri elementari rurali, da studente, da docente, da preside e da consulente ministeriale ipercritico e bastian contrario, la mia esperienza scientifica, umana e, anche, del “gossip” scolastico mi spingono a riproporre una serie di concise considerazioni su quella che dovrebbe essere la buona scuola del futuro.

Categorie
Arte d'oggi Education Educazione Politica Scuola Sociale

Dove va la scuola?

di Giuseppe Campagnoli Giuseppe-Campagnoli

Chi volesse capire meglio lo stato dell’arte della scuola italiana e quante possibilità vi siano di un reale cambiamento non deve fare altro che leggersi tutti i curricula pubblicati nei siti istituzionali dei dirigenti dell’amministrazione: da quelli scolastici a quelli tecnici (gli ispettori) e a quelli amministrativi di prima e seconda fascia, centrali e periferici. Noi l’abbiamo fatto e ci siamo spaventati. “L’uomo (o la donna) giusti al posto giusto” sembra non sia principio costante. Che siano fatti male i concorsi? Che siano aleatori la progressione di carriera e l’assegnazione di incarichi? A nostro avviso se non si avvia una rivoluzione da qui è inutile qualsiasi proclama di riforme o riformine o riformette prossime venture! E’ da tempo che lo diciamo, a volte anche sulla nostra pelle, ma  pare che nulla sia cambiato e di conseguenza nulla cambierà!

IMG_3867